Back

Portfolio

Valentina Adené

University / School

NABA, Nuova Accademia di Belle Arti

Nel portfolio sono raccolti i progetti che meglio riassumono la mia estetica e la mia visione artistica e progettuale.

Il primo progetto Granny’s House rappresenta la mia infanzia e in particolare il rapporto con mia nonna che fin da piccola mi ha aiutato ad esplorare la mia creatività e ad accendere dentro di me la curiosità artistica.

La collezione di accessori è stata realizzata con colori infantili e giocosi, addolciti da lavorazioni all’uncinetto, grande passione di mia nonna.

Il secondo progetto, The pain of being alive si trova in contrasto con il primo.

C’è una crescita, la visione è più adolescenziale, si affronta la realizzazione di essere parte di qualcosa di più grande e non totalmente comprensibile. É un sentimento romantico verso la società caratterizzato dal pessimismo verso di essa.

Il progetto prende forma in un’armatura, come segno di protezione da questo grande tutto, realizzata con anelli metallici con la tecnica a maglie tipica delle armature medioevali.

[  ] è un progetto che vuole richiamare lo spettatore ad uno stato di calma quasi meditativa per riconnettersi con il proprio io. Il titolo della collezione rappresenta una scatola, infatti il concetto della collezione è quello di invitare a pensare fuori dalla scatola con la quale si intendono cose materiali come: lo smartphone, il pc etc…

La collezione è progettata per essere menswear ma in realtà è anche concepibile come oversize e genderless, i colori sono pastello per ricordare uno stato di calma mentre le silhouette rimanda alla forma del quadrato, la scatola, ma addolcita e arrotondata per ottenere un abbigliamento comodo e confortevole.

L’ultimo progetto racchiude la mia personalità un po’ rivoluzionaria e un po’ bambina.

HANG OUT è una collezione che vuole ricordarci che prima di ogni altra cosa o titolo, siamo esseri umani progettati dalla natura per stare nella natura. 

La parte più infantile sta nel eccessivo uso dei colorati, nelle stampe e nella dolcezza dei bianchi colli in crochet.

La parte più rivoluzionaria è racchiusa nel concetto stesso della collezione, l’idea di scappare nella natura e vivere a contatto con essa lontani dalla vita urbana, il richiamo ad una vita lenta, e viene quindi elaborata attraverso la creazione di vestiti tecnici e versatili, che raggiunge la massima espressione con la JACKET-TENT 01.

The portfolio collects the projects that better explain and express my aesthetic and my artistic and design prospective.

The first project, Granny’s House represents my childhood and the relationship with my grandma that since my young age helped me exploring my creativity and turned on inside me an artistic curiosity.

The accessories collection has been designed with the use of childish and joyful colors, sweetened by the use of crochet which was my grandmother’s biggest passion.

The second project, The pain of being alive, is in contrast with the first project.

Here there is growth, the vision is more adolescent, it’s faced the realization of being part of something bigger and not totally clear. It’s a romantic feeling for society characterized by the pessimism in its regards.

The concept takes its form into an armor, as a protection against this big all, realized with the use of metal rings as a medieval one.

[  ]  is a project that wants to bring the viewer in a calm status, almost meditative in order to reconnect with his inner self. The title of the collection reminds of a box, in fact the concept is an invitation to think out of the box which represents material objects such as; smartphones, personal computers, etc…

The collection is designed to be menswear but it is actually perceivable as oversize and genderless, the colors are pastel to remind the calm meanwhile the silhouettes mimic a square, the box, but more rounded and soft in order to have comfy and sporty clothes.

The last project contains my personality, half revolutionary and half childish.

HANG OUT is a collection that wants to remind us who we are, before anything else, we are human beings designed by nature to be in the nature.

The childish side is more in the excessive use of the colors and prints, but also in the sweetness of the collars made in white crochet.

The revolutionary side is laid in the concept of the collection, the idea of run away in the nature and live in contact with her far from the urban life and society, a call to a slow life, which takes its shape into technical clothes made precisely to better experience this life style.

The idea of technical clothes for me is also very much related with the idea of useful and versatile so I pushed my self to create the JACKET-TENT 01 which is a waterproof coat that can be transformed into a camping tent.